Skip to content

Di mimose e pacche sul culo

08/03/2012

Nel giorno in cui ognuna di noi si sveglia con una botta di orgoglio e voglia di far sentire a tutti la sua voce, la vostra principessa tocca il fondo sulla via del ritorno a casa.

Autobus. Di ritorno da una mattinata piena di gioco, lacrime e ragionamenti con i piccoli pazienti del Policlinico metto le cuffie e prendo posizione nel mio spazio, ormai testato, di 60; quel po’ che mi basta per non cadere a terra, non rompere le palle alla signora che mi siede davanti, non farmi pestare i piedi e poter leggere in pace il mio libro (o cazzo! devo pubblicare un po’ di recensioni).  Questo ecosistema viene prepotentemente rovinato da un tipo con la faccia viscida che i si piazza di lato nonostante l’evidente spazio libero. Inizia a parlare al telefono a voce talmente alta da farsi chiaramente sentire dalla sottoscritta con tanto di QUEEN a palla: parla di villa, di viaggi a Parigi, di ministeri.. insomma si spaccia per il partito che il terzo millennio da incoronato come “uomo che dalla vita non farà mai mancar nulla ad una donna”: il politico! Io rido sotto i baffi e continuo a canticchiare con Freddy (io e Mercury amici di merende!).

Poi, il fattaccio: il “finto politico viscido” con i movimenti di un bufalo mi si piazza dietro. Per 5 minuti, a parte il suo fiato asfissiante sul collo, sta buonino sulle sue per poi passare ad una pacca accidentali sulla mia chiappa destra. E li, il monologo!

Auguri signora (sì ho incastrato la povera signora che mi sedeva davanti)! oggi è l’8 marzo, la festa della donna che ci rende tanto orgogliose delle nostre vittorie. Tante donne hanno sacrificato la loro vita per un’ideale di uguaglianza e parità, lo sapeva? Si è fatto di tutto per farci considerare allo stesso livello dell’uomo e non più come un pezzo d’arredamento. Che poi è un peccato sapere ancora che tanti uomini quando vedono una donna su un autobus non pensavo “che libro legge?” ma pensano “ora gli tocco il culo”… signore, non è d’accordo anche lei con me?

Dopo aver sgranato gli occhi e risposto “c-c-certamente” il porco è sceso dall’autobus a testa bassa; io ho ripreso le cuffie e selezionato Bon Jovi, fomentata dalla consapevolezza che dopo oggi sono un po’ più di donna anche io.

 

Auguri!

 

 

25 commenti leave one →
  1. 08/03/2012 16:42

    Domanda spontanea e da citazione (ovviamente trash) da Fast & Furious: “Te l’ha schiaffeggiato oppure te l’ha afferrato per bene?”🙂

    Scherzi a parte, comunque auguri🙂

  2. 08/03/2012 17:10

    Ecco là, camionara sì ma piena di classe! La “ranosa” che è in me, invece, qualche secolo fa mi ha portato per un fatto simile a riempire di pugni e calci uno stronzo. Voleva scappare ma mi è rimasta la manica della sua giacca in mano…
    … Ranosa da Rana: un quartiere non propriamente in della mia città …

  3. 08/03/2012 17:35

    congratulazioni, ottima reazione!!!

  4. 08/03/2012 18:26

    Grande, la classe non è acqua! 😀

  5. Alice permalink
    08/03/2012 18:41

    Bravissima! Così si fa!
    Auguri anche a te!

  6. 08/03/2012 19:12

    Hi, hi, Avrei voluto vedere la scena…GRANDE!!! Deve proprio essersi sentito una merda. Che tocco….di stile!

  7. mbj permalink
    08/03/2012 19:59

    Da applausi!!!!😀

  8. 08/03/2012 20:26

    Uno dei miei rimorsi più forti è di non essere intervenuto un giorno di qualche anno fa quando, con mio figlio più piccolo in braccio, ho visto un ragazzo fare la stessa porcata che descrivi tu a una ragazza in metro a Milano. Non sono intervenuto per scarsa prontezza, ma temo anche per scarso coraggio…
    Marco

    • 11/03/2012 13:51

      A me quando è capitato – di vederlo fare intendo – sono sempre intervenuta facendo la parte di essere madre o zia della ragazza, e il molestatore ha cambiato subito aria.

      Viceversa, quando è capitato a me, a parte il continuare a scansarmi, laddove era possibile, altre reazioni più pronte e definitive non ne ho avute.

      Solo una volta con uno straniero ubriaco che si è messo a declamare ad alta voce ciò che mi avrebbe fatto ho chiesto l’intervento dei carabinieri, ma il tizio si è dileguato alla prima fermata disponibile.

  9. 08/03/2012 22:37

    dai, ma l’hai fatto veramente? Ma sei grandissima!

  10. 08/03/2012 23:17

    grande!

  11. 09/03/2012 02:59

    Da Oscar!

  12. 09/03/2012 23:29

    Cinque minuti di standing ovation… Grande!

    (che poi uno si chiede che sostanza deve avere nella scatola cranica uno così…)

  13. 10/03/2012 18:10

    Eeeh, voleva essere un’alternativa alle mimose😉
    Scherzi a parte…no comment…
    Però…una cosa te la devo confidare: io “odio” questa vostra festa… E’ da una vita che devo dividere gli auguri con tutte voi, visto che l’8 marzo è il mio compleanno😉
    E difatti…non ho mai fatto gli auguri per la festa delle donne😉

  14. 11/03/2012 17:56

    Brava, bene Farnocchia… e poi dicono che gli uomini nn servono a un cavolo! °_°

  15. 12/03/2012 20:17

    evvai piccola, così si fa!😀
    per la prossima volta – speriamo di no, ma non si sa mai! – procurati uno spillone di quelli belli lunghi – per intenderci quelli che servono alle vecchine per tenere fermo il cappello sulla cucuzza! – e alla prima mossa da viscido piantagli lo spillone da qualche parte. vedrai se gli viene in mente di festeggiare nuovamente una qualsivoglia festa o presunta tale!😀
    mia madre lo fece molti anni fa al cinema. il trucido era un notorio mano moscia. seduto accanto a mamma iniziò le sue trattative segrete e lei che aveva il citato spillone – le serviva per fermare un foulard – glielo piantò nella mano con forza. non disse neppure ahi, l’animale, uscì dal cinema per non tornarci più

  16. 13/03/2012 13:56

    GRANDISSIMA!!!

  17. 13/03/2012 19:51

    Fan-ta-sti-ca! Non avrei saputo fare di meglio!😉

  18. 13/03/2012 22:26

    Io ho passato la serata della ‘festa’ a farmi raccontare da madre e zie come si reagiva ‘una volta’ agli approcci di ‘ste bestie. Ne son venute fuori di ogni, dagli spilloni ai forchettoni, fino a terribili strizzate e calci negli stinchi…
    Beh, hai reagito con una classe che ti invidio da morire. Io ancora oggi non so se riuscirei a parlare, se cercherei di cavargli gli occhi o che altro.

  19. 14/03/2012 11:09

    CHE MITO!!!🙂

    se fai un salto sul mio blog c’è un giveaway in corso in collaborazione con Zalando🙂
    http://www.chiaweb.it/

  20. Mia permalink
    16/03/2012 08:22

    Adoro questo blog, sappilo ù_ù

  21. 16/03/2012 11:51

    G.R.A.N.D.E.!!
    Finalmente qualcuno con il coraggio di farsi valere! Ti ammiro tantissimo!
    Hai fatto un grande gesto, non solo per te stessa, ma per tutte le donne…per cui…GRAZIE!
    E complimenti, di nuovo!🙂

  22. 19/03/2012 15:10

    Per fortuna le pacche che prendo io ultimamente sono involontarie, cioè nuotatori dell’altra corsia che vanno a dorso! Anche se in passato, senza festa della donna, anche io sull’autobus ho preso delle pacche………………….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: