Skip to content

Mille splendidi soli- Khaled Hosseini

28/12/2010

Dato che le feste, i parenti ed i libri mi stanno risucchiando in un vortice che non riesco a fermare concludo l’anno con una mia vecchia  recensione di un libro che ho tanto amato ma che mi ha portato qualche problemuccio nelpubblicarla.

Dopo aver fatto l’Errore (con la E maiuscola!!) di aver visto prima il film e poi aver letto “Il Cacciatore di Aquiloni” , ho iniziato a leggere questo romanzo carica di buone speranze. Il risultato??? Il libro è finito prima che mi rendessi conto che lo stavo leggendo!

Uno stile avvincente che non ti fa mai perdere la via che l’autore vuole farti imboccare; una narrazione in terza persona che ancor di più ti fa immedesimare nel contesto socio-storico di quei tempi e nella donna: umiliata, violentata nel corpo e nell’anima da uomini , da una guerra che non la risparmia e dalla morte che le porta via tutto ciò che ha di caro intorno a se. I colori, le luci e l’atmosfera ti mettono al centro di un Afghanistan che, fondamentalmente, non è poi così cambiato.

Più che un romanzo, a volte, sembra una cronaca storica. Ciò comporta una moltitudine di emozioni (rabbia, vergogna, tristezza ed anche consapevolezza), ed è proprio per questo che inizialmente pensavo fosse la solita storiella che vuole far conoscere la situazione della donna in quei paesi così maschilisti, chiudi e ottusi. Lo ammetto: da femminista convinta non mi sarebbe dispiaciuto un libro impostato su questo tema. Ma andando avanti nella narrazione ti rendi conto che l’autore vuole metterti al centro di un disagio percepito da tutti, comprese Laila e Mariam, le due protagoniste. Tra flashback continui , colpi di scena da lasciarti col fiato sospeso fino alla fine di ogni capitolo ed una straordinaria carica narrativa -che non smetterò mai di elogiare- , ti accorgi troppo tardi di essere diventato un tutt’uno con quelle due donne, dal passato così diverso ma da un destino così crudo,violento ed atroce che le accomuna, fino a farle diventare complici nella ricerca di un riscatto. Lo steso riscatto che quel paese cerca nell’unica salvezza e certezza che ha, l’amore.

Molti hanno giudicato e criticato i due successi di Khaled Hosseini come uno la copia dell’altro..io, nel frattempo, attendo con ansia la realizzazione cinematografica da parte della DreamWorks e vi lascio con un estratto del libro:

Una volta Nana le aveva detto che ogni fiocco di neve era il sospiro di una donna infelice da qualche aprte del mondo. Che tutti i sospiri che si elevavano al cielo si raccoglievano a formare le nubi, e poi si spezzavano in minuti frantumi, cadendo silenziosamente sulla gente. “A ricordo di come soffrono le donne come noi…di come sopportiamo in silenzio tutto ciò che ci cade addosso”

26 commenti leave one →
  1. 28/12/2010 20:17

    Vorrei leggerlo perché mi sembra bello ma non ho ancora trovato il tempo… per ora ho un altro libro in standby però! Bella la citazione…
    Ciao,
    Emanuele

  2. 28/12/2010 20:28

    E io che ce l’ho e non l’ho ancora letto!!! grazie del consiglio, lo comincerò al più presto.

  3. 28/12/2010 20:30

    è lì nella mia libreria che aspetta di essere letto. adesso ho altro sottomano – regali di natale, perlopiù. ce n’è di libri, bisognerebbe avere solo il tempo per leggerli!:-D
    e se non dovessi rivederti in questi giorni, ma solo nel 2011, auguri!

  4. 28/12/2010 21:17

    La citazionen è molto bella.. Grazie! Il libro lo ho in biblioteca, che Elena lo ha letto. Magari, visto che lo ho incontrato, lo farò anche io😉

    un saluto!

  5. 29/12/2010 11:26

    a me è piaciuto molto il suo stile di descrivere i luoghi, narrandone i profili e i profumi, quasi a farti sentire dentro ai mercati insieme a lui

  6. 29/12/2010 16:07

    FATEMI CAPIRE…CE L’AVETE TUTTI MA NESSUNO L’HA LETTO?!?!
    MA BRAVI BRAVI!

  7. 29/12/2010 18:02

    Letto! E lo consiglio

  8. 29/12/2010 21:11

    Ah qui è tutt’altro argomento. Ho letto più libri su questo argomento, poi sono passata oltre perchè femminista come sono queste storie mi fanno incavolare , e oltre che con gli animale uomini me la prendo anche con le donne che non si ribellano in massa facendogli un mazzo tanto!

  9. Marta permalink
    29/12/2010 21:34

    Un libro bellissimo davvero.

  10. 30/12/2010 12:52

    stupendo! Buon Anno!

  11. Bob Natale permalink
    30/12/2010 15:19

    Tanti Auguroni di Buon Anno Nuovo, Farnocchia!!!🙂 Cin Cion!!!

  12. 30/12/2010 16:57

    Anche a me era piaciuto molto, mi sono sentita tante volte una piagnona.

  13. 30/12/2010 21:36

    Davvero un bel blog…

    Era forse “destino” che lo trovassi? Chissà…

    Spero potrai ricambiare la visita sul nostro

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2010/12/30/meno-destino-piu-destinazione/

  14. 30/12/2010 23:03

    Il Cacciatore di Aquiloni è uno dei libri che ho letto negli anni passati che più mi colpì.
    Molto crudo e profondo ma affascinante.
    Non ho poi letto Mille splendidi soli, anche se mi è stato prestato. Non mi sentivo pronta a rivivere tutto la violenza e l’angoscia. Ma verrà il momento!

  15. 31/12/2010 17:22

    Grazie per il tuo passaggio! Ti auguro un buon anno! Baciiiiiii!

  16. 31/12/2010 21:56

    Terrò presente per il 2011. Intanto buon anno nuovo!!!

  17. carlotta permalink
    01/01/2011 19:26

    Non ho né questo, né l’altro. Se dovessi rimanere a secco di libri (cosa alquanto rara, visto che per natale ne ho avuti due…)probabilmente ci penserò. Mi intriga quello che hai detto…circa il film da realizzare…lo so che non è la stessa cosa di leggere la trama…ma tant’è!
    Buon anno mia cara Effe e che tu possa veder realizzato ogni tuo desiderio.

  18. cavaliereerrante permalink
    01/01/2011 21:20

    “BUON ANNO”,LADY @FARNOCCHIA !!!
    SEMPRE “GAJARDA E TOSTA” ???
    AUGURI A TE E A TUTTE … EHM … LE “CAMIONISTE” DEL MONDO !

    • 02/01/2011 17:35

      Forse un po’ ingrassata..ma sempre tosta e gajarda!! 😀
      Auguri anche a te mio cavaliere..

  19. sabby permalink
    03/01/2011 17:02

    sono mesi che ci giro intorno a questo libro,
    ho letto Il cacciatori di aquiloni e ora volevo comprare questo!!!
    Visto che parliamo di libri, tu hai letto La libreria del buon romanzo?? perché mi frulla di comprarlo e volevo un parere!

    • 03/01/2011 18:59

      Guarda è sulla prossima lista di libri da ordinare….ci toccherà chiedere a terzi!!

  20. sabby permalink
    03/01/2011 19:30

    allora lo prendo poi ti farò sapere,
    oscillo tra questo e Gramellini L’ultima riga delle favole…non so..per questo cercavo un parere!!
    ehi gente…ci dite qualcosa????

  21. 05/01/2011 00:50

    anche io l’ho letto, è davvero splendido.
    e noto che in libreria hai i dolori del giovani walter. aspettiamo con ansia una recensione in proposito, appena l’avrai terminato ^^

    • 05/01/2011 14:28

      l’avrei potuto finire in 2 giorni….ma sto ridendo talmente tanto che vado a rilento! ;D

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: