Skip to content

Informazioni di servizio

25/07/2010

Riemergo dall’afa romana in un momento libero (il che è strano in queste settimane di ”sì faccio tutto quello che vuoi tanto ormai non ho più una vita e la mia famiglia mi ha mollato a casa mentre loro sono al mare a trastullarsi da 10giorni”) per fare l’ennesimo punto della situazione:

  1. Come potete notare…SONO VIVA! Passo 8ore in ospedale a farmi un mazzo tanto e nel frattempo cerco di sopravvivere sola come un cane e di mandare avanti un briciolo di vita sociale ( FINALMENTE Effe può resettare lo studio fino al 20agosto, giorno prefissato per la riapertura libri)..ma per il resto va alla grande! Ieri sera grande ripresa di vita mondana con lo spettacolo della Reggiani al Colosseo!
  2. Fa caldo! L’ho già detto? Forse sì! L’hanno già detto tutti? Vero! ..ECHISSSSSENEFREGA (tutto attaccato rende più l’idea)!?! Io lo dico quanto mi pare dato che per dormire 5 ore a notte ho dovuto piazzare il letto in mezzo alla stanza tra ventilatori e aria calda che entra dalla finestra.   Com’è che si dice? ”la moglie del calzolaio ha le scarpe bucate”???  Bhe…io sono la figlia di un padre che combatte con i condizionatori giorno e notte e (per il nostro bene) a casa non li monta e ci fa schiattare di caldo. Quindi lo ridico, se per caso non sono stata chiara…FA CALDO!
  3. Ora qui c’è da spiegare due cosette. Allora: da sempre il romano è stato fonte di ispirazione per film, barzellette, caricature e tutto quello che vi passa per la testa riguardo  la sua parlata. Da tempo avete potuto notare che il mio lato femminile passa da momenti di ”dipendenza da tacco/trucco/smalto abbinato/vestitino superfashion” a periodi di ”tuta e rutto tutta la vita” …ma vi posso assicurare che noi romane un po’ maschi dentro e (quando serve) sboccate non siamo tutte come queste due cretine che sanno facendo il giro di internet da circa una settimana!!!
  4. Abbandonati i libri universitari, speravo di sfoltire la pila di libri che nell’arco 3 mesi ho accumulato non trovando più il tempo e la forza di leggere. Col cavolo! Dato che il tirocinio richiede conoscenze che noi non abbiamo, ci siamo muniti (dopo ripetuti insulti da tutor e prof) di atlanti, trattati e manuali per cercare di sembrare meno ignoranti del previsto. Ergo, devo posticipare ancora per un po’ l’abbandono del mio cervello nelle pagine dei libri più assurdi e privi di una tematica comune.
  5. Continuo a ricevere regali del mio compleanno e a grande sorpresa posso comunicarvi che per il primo anno non ho ricevuto costumi!!! Essendo nata a luglio tutti puntavano sul ”regalo facile di stagione”, il che non mi dispiaceva dato che penso di avere le complete collezioni degli ultimi 5anni di calzedonia; ma quando ti rendi conto che su 20 giorni di mare non riesci nemmeno a mettere tutti i costumi che hai capisci che forse si sta esagerando! Così quest’anno ho proibito i costumi, ritrovandomi sommersa di smalti (strano!!ahaha), borse (3!!), accessori, magliette ( in realtà sono vestiti ma per non sentire le lamentele del Secchione faccio finta che siano magliette..povero stolto) e trattamenti relax (con tanto di pacchetto benessere dal Secchione) da fare nei centri o a casa. Promemoria per il prossimo anno…continuare richieste dittatoriali  sui regali!
  6. Forse ci siamo…..dopo tanto biancume, incazzature e speranze la prossima settimana si parte! Ce la farà la nostra Effe a farsi uan meritata vacanza?
  7. Bocciata! Ebbene sì..anche i grandi sbagliano! Sarà stata la stanchezza o il caldo, ma ho chiuso la mia carrellata di esami passati (con anche qualche 30 qua e la) con una bocciatura. E CHE PALLE! Il mio nervosismo non dipende tanto dalla bocciatura di per sè (accetto l sconfitta se non merito di essere nella ragione), ma dall’atteggiamento di onnipotenza dei professori universitaria che, avendo un ego più grande della città universitaria, pensano di avere il diritto di bocciarti e rovinare i tuoi piani didattici solo perchè non hai ripetuto a pappagallo le stesse (sante) parole che ha usato lui a lezione! Tanto per la cronaca: il mio esame è stato la riproduzione di ragionamenti e ripetizione di frasi che erano sul libro scritto dal mio professo , lo stesso che bocciandomi ha avuto la faccia come il culo di dire ”io non so chi ti ha spiegato queste cose, io non le ho mai dette”…infatti le hai addirittura scritte…beota!!! ok stop-

Penso di avervi tenuto abbastanza! ora vado a lavarmi dato che il calore del pc mi ha riportata allo stato ”puzzo!” in 10 minuti.

Buona domenica a tutti e se siete andati al mare..spero che vi siate ustionati come i turisti tedeschi dopo una giornata di giri sotto il sole di Roma (è tutto affetto)!

10 commenti leave one →
  1. 25/07/2010 14:42

    Mammamiacheburine (tutto attaccato rende più l’idea, come dici tu!!!…dire che se la ragazza col costume nero andasse dal dentista per una buona pulizia dei denti, non farebbe male.
    Io sono bianco latte come te, ancora, ma le mie ferie…(ho detto ferie??? 5 giorni sono ferie??) saranno dal 5 al 10…sempre se qualcuno di onnipotente lassù non decide di cambiare il corso delle cose last minute!!!
    Vuoi sapere come è andato uno dei miei esami?
    prof: allora sognorina di cosa mi vuole parlare?
    io: “diabete” …
    ed inizio a parlare e parlare…d’improvviso mi fa..” si si ma mi parli di altro”..
    io: mi faccia lei una domanda
    prof: ma ha studiato sulle mie dispense…
    io: si
    prof: allora ritorni la prossima volta per me non è sufficiente..
    io: scusi ma neanche una domanda mi ha fatto!!!
    prof: certo che gliela ho fatta…le ho chiesto se ha studiato sulle mie dispense…ora su non mi faccia perder tempo
    quindi tranquilla…gli STRONZI esistono!!!
    io ora vado a studiare…col ventilatore puntato addosso e il rischio di restare bloccata dal collo in giù….
    ciààààààààà

  2. 25/07/2010 19:16

    Ma quelle sono donne?

  3. 27/07/2010 19:14

    al mare? parto tra pochi giorni… grazie!

    • 27/07/2010 23:45

      oooooyes! parto giovedì per la calabria..quest’anno i soldi scarseggiavano così sfratto i miei da quel buco di casa che abbiamo giù e mi ci piazzo con “amici e Secchione”..

  4. 27/07/2010 22:35

    Non c’è posto dove nascondersi per sfuggire a questo caldo che ci fa perdere il senno e il sonno.
    Ed opprime ancora di più quando i giorni di vacanze sono ancora ben lontani.

    Ti lascio un fresco saluto
    Ciao

  5. 28/07/2010 15:04

    io ho sempre creduto che quello romano sia uno dei dialetti piu’ musicali ma anche uno dei piu’ votati all’essere volgare… (ma ognuno parla come sa o come vuole sapere)
    Mi spiego… il romano è usato molto e ovunque, anche mi sembra in alcune fiction, e la meta’ dei film degli anni 60 e 70 erano in dialetto romano (vabbè anche perchè quella è una cosa un po’ ROMANA CINECITTADINA) e spesso si confonde la bella parlata romana scandita e mai volgare (alberto sordi esempio), con quella di queste due burine o coatte o torpignattare o come dite voi non so’…
    IN OGNI CASO io so che voi romane non siete tutte cosi, la donna che ho amato e che amo tutt’ora è una tua dolce e meravigliosa concittadina..

  6. 30/07/2010 18:06

    io sono a parigi e qui non si capisce bene che clima fa.
    a volte quasi quasi ci vuole il giacchino.
    beata te che ti regalano vestiti e smalti per il compleanno.. sigh.. a me non capita mai! mi danno solo soldi, che è una cosa che non sopporto: cosi mi sento obbligata a risparmiarli, e se ci compro qualcosa mi sento in colpa, perché penso che sono una donna dalle mani bucate (il che probabilmente è anche vero). bel regalo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: