Vai al contenuto

Cambiare.

08/07/2012

 

All’improvviso ho realizzato che se non cambiava qualcosa in fretta avrei vissuto una vita in cui il rapporto più importante sarebbe stato quello con una bottiglia di vino, e alla fine sarei morta grassa e sola, e mi avrebbero ritrovata dopo tre settimane divorata dai cani alsaziani. O sarei diventata come Glenn Close in Attrazione fatale… Decisione numero uno: ovviamente perdere dieci chili. Numero due: mettere sempre a lavare le mutande della sera prima. Ugualmente importante, trovare un ragazzo dolce e carino con cui uscire evitando di provare attrazione romantico-morbosa per nessuno dei seguenti soggetti: alcolizzati, maniaci del lavoro, fobici dei rapporti seri, guardoni, megalomani, impotenti sentimentali o pervertiti.

(Il diario di Bridget Jones)

Arrivano momenti nella vita di tutti noi un cui capisci che l’unica strategia che avevi ipotizzato è totalmente sbagliata. Così, una volta metabolizzato il trauma iniziale per il proprio fallimento, decidi che c’è una sola cosa da fare: CAMBIARE.

Da brava precisetta ed ansiosa che non sono altro, ho sempre considerato un piano B per tutto e quando ho smesso di farlo ecco che son rimasta con la testa tra le mani ed una sola domanda: “e adesso che faccio?”.  Puoi avere una seconda scelta se la vacanza che volevi fare non è più fattibile, se ti bocciano ad un esame, se il vestito che ti piaceva tanto è stato violentato dalla candeggina.. ma altre volte non hai molto da scegliere perchè, in fondo, ad un piano di salvataggio non c’avevi mai pensato. Così piangi, ti arrabbi con te stessa e col resto del mondo per aver avuto troppa fiducia negli altri ed in quel gran bastardo che è il destino; aggiungi una tacca al muro degli errori e ripeti sempre la solita frase d’incoraggiamento: “basta, da adesso si cambia registro!”.

Tagli i rami secchi, cambi abitudini, acquisti una pila di libri, cambi look, modifichi la rubrica del cellulare ed investi più tempo per te stessa e quelle che, in questo momento di panico, sembrano essere le tue priorità. Insomma, cambi. Cresci e razionalizzi che nella vita tutto può succedere, nel bene e nel male, e sta solo a te decidere come e con chi affrontare questa battaglia continua alla ricerca del nirvana, della pace dei sensi, della cura all’esaurimento nervoso… vabbe ci siamo capiti!

  • Non ho più prenotato la giornata nell’hammam (sì, avete capito bene, a Roma c’è un hammam e costa poco!!); da sola non voglio andarci, avevo promesso alla mia più grande amica che ci saremmo andate insieme, anche se ora non riesco nemmeno a guardarla in faccia
  • Ho fatto shopping il primo giorno di saldi. Non ho mai avuto tutta quest’esigenza, ma la compagnia giusta e l’ennesimo weekend lontana dal mare hanno mi han fatto cambiare modo di vedere l’arrembaggio all’ultimo sconto. [per chi volesse buttare un occhio dentro la mia shopping-bag è pregato di alzare la mano]
  • Ho preparato un bel discorsetto per l’ultimo esame. Ebbene sì, la vostra principessa è arrivata (quasi) alla fine della sua avventura universitaria, ma quest’ultimo esame tra incomprensioni e date annullate glielo stanno facendo sudare; così ho preparato foglietto per i ringraziamenti ed uno con i peggio insulti in caso di bocciatura.. il massimo della democrazia.
  • Ho annullato tutti i progetti estivi, andrò in vacanza appena troverò il tempo e sarà una grande avventura.
  • Ho bloccato l’ordine dei libri; voglio trovare un pomeriggio da dedicare alle mie scelte estive in una vera libreria e non dal pc di casa. Voglio respirare i libri, sedermi su una poltrona  di pelle e sfogliare qualche pagina in caso di indecisione (se poi si mangia come nella nuovissssssima Feltrinelli meglio ancora).
  • Ho comprato un beagle di peluche. Per ora è quello che posso permettermi, ma la sua presenza mi ricorda dove finirà il mio primo stipendio.
  • Ho deciso cosa sarà di me dopo novembre ed in questo caso ho pensato anche al Piano C, giusto per star tranquilla!
About these ads
14 commenti leave one →
  1. 08/07/2012 12:42

    Un bel giorno apri gli occhi e scopri di avere sbagliato; sì conosco la sensazione. -.-
    Ma cambiare non è semplice: sto analizzando il problema da tempo e mi sto sempre di più convincendo che qui non si tratta di cambiare – perché chi nasce tondo non può morire quadrato – ma di tirare fuori i propri punti di forza qualunque essi siano, che forse è anche più difficile. ^^’

    Direi però che non solo ci devi dire coa hai comprato in saldo:devi farci un post sui ringraziamenti di fine università ! :D
    In bocca al lupo! ;)

  2. 08/07/2012 14:57

    Ah allora quest’aria di cambiamento non si sente solo da me… Mi sento meno sola e più confortata! Io non considero mai un piano B, figuriamoci un piano C! Non sono ansiosa in queste cose, forse sono un po’ masochista perché so benissimo che a volte ce ne sarebbe bisogno, ma c’è un non so che di adrenalinico nel trovarsi totalmente spiazzati e ricominciare qualcosa da capo!
    In bocca al lupo ;)

  3. 09/07/2012 09:27

    io non bisogno di accorgermi che ho sbagliato, io so di aver sbagliato, il solo dubbio è quanto ;)

  4. 09/07/2012 10:37

    aaah ma st’estate siamo in tante nei casini! XD
    scherzi a parte, buona fortuna e si, ci interessa sapere cos’hai comprato :D

  5. 13/07/2012 22:56

    Una volta sono arrivato fino al piano F e mi sono accorto di averli sbagliati tutti… :???:

    • 14/07/2012 11:12

      Io avevo fatto un solo piano nella vita, anzi, mirato a un solo obiettivo per cui avevo studiato eccellenti piani A, B, C, D… Peccato che mia madre avesse fatto dello smantellamento dei miei piani lo scopo della sua vita, e così ho dovuto mollare per tentare almeno di sopravvivere (così s’è riposata un po’ pure lei :roll: ).

    • 17/07/2012 16:34

      Azzzz

  6. 16/07/2012 11:02

    Non c’entra niente con questo post, ma….
    And the winner is….. Vai a leggere il mio ultimo post, c’è qualcosa che ti riguarda! :-)

  7. 17/07/2012 11:55

    sono senza piano B…… e C…insomma sono una sprovveduta!! Se tutto crolla sono finita. Cacchio mi hai messo ansiaaaaaaa!

  8. 20/07/2012 00:49

    Brava! l’importante è avere dei piani, anche di attesa tranquilla ma deliberata.

  9. cavaliereerrante permalink
    22/07/2012 14:43

    Posso @Farny, “da romano a romana”, permettermi un consiglio ?!?
    Avevi una scelta, davanti a te : aut @Principessa aut @Camionista ! :shock:
    E’ così ???
    Bene !
    Torna a fare la @Principessa …. poichè non è l’ abito che fà il monaco …. ed una @Principessa, è sempre una @Principessa … massimamente se NON è di sangue reale ! :-D
    @Cavaliereerrante ….

  10. 23/07/2012 15:24

    Spesso mi capita di pensare di voler cambiare, di voler riscrivere completamente la mia vita e il mio modo di viverla, ma sono una persona codarda e quello che ho mi tengo, anche se mi sta stretto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 317 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: